erboristeria mandorla

Uno dei personaggi che frequenta la mia erberia è il Nonno.

Il Mio nonno.

Contadino , e gran faticatore.

Infaticabile infatti.

Lui le Erbe le tiene in gran considerazione.

Le raccoglieva, le coltivava, le sapeva usare con sapienza, le amava.

E parlava con le Api 🐝 .

Tutto ciò che nel tempo mi ha avvicinata ai fiori, alle piante , ai loro frutti, alle loro magie lo devo probabilmente a mio nonno.

Che a dire il vero non ho conosciuto come avrei voluto ma che certamente mi ha trasmesso il suo dna e ora frequenta beatamente i miei spazi consigliandomi sull’uso delle sue erbe preferite.

Mio nonno tra le altre cose parlava con le Api 🐝 e loro non si risparmiavano per lui.

Ha un che di sciamanico nel guardare il Creato  e chiederGli aiuto per far stare bene la sua famiglia e le persone che lui ha curato .

Teneva le arnie in prossimità dell’orto piccolo che aveva nel cortile di casa.

Un orto coloratissimo; pieno di fiori.

Zinnie, Calendule, Camomille, Alchechengi … .

Vicino a bellissimi alberi di Tiglio e grandi Ippocastani.

Le sue Api gli regalavano un miele intenso attingendo da una moltitudine di pollini. Ma le Api regalavano anche cera da modellare; pappa reale per gli anziani della famiglia e per i  bambini che uscivano da lunghe malattie; propoli.

Questa in particolare è un vero miracolo.

Frutto del lavoro delle api bottinatrici che raccolgono resine dalle gemme e dalle cortecce di Pioppi, Abeti, Olmi, Betulle. La propoli è resinosa pure lei, di colore dell’ambra. Pensate che nell’alveare viene utilizzata per irrobustire i favi , sigillare le fessure o riparare crepe. Ma soprattutto tiene disinfettato il nido e mummifica i predatori che cercano di avvicinarvisi.

Ecco perché noi la utilizziamo come antibiotico naturale. Ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali.

La propoli e i suoi derivati costituiscono un valido aiuto per difenderci da attacchi di microrganismi, preservando cute e mucose del cavo orale, delle vie respiratorie,  degli organi gastrointestinali e genito urinari!!!

Mio nonno lo sa bene, lui che se lo faceva raccontare direttamente da Loro.

Poteva avvicinare le sue Api senza alcuna protezione, riconoscenti del rispetto che nutriva per loro, lo facevano passare e gli si regalavano con una generosità commovente.

Quanta gratitudine a Madre Natura e a mio nonno. Il nonno che parlava con le Api 🐝e che ora insegna a me.

Ndr: mio nonno Peppino viveva ad Aquileia, antica città romana in provincia di Udine. È morto diversi anni fa, perciò nessuno di voi lo può vedere 😉
Ma lui vi conosce. Tutti quanti!

Francesca erboristeria mandorlaErboristeria Mandorla - Propoli

erboristeria mandorla
Scopri tutte le storie!