Storie di una Piccola Erboristeria

Storie di una Piccola Erboristeria2020-08-28T15:56:19+00:00
Nota: le storie di una piccola erboristeria sono frutto della mia fantasia, qualora qualcuno ci si dovesse riconoscere, sarà solo per una semplice coincidenza.
Francesca
2510, 2020

Muovere le mani aiuta a mettere in fila i pensieri – Capitolo 14

Ottobre 25th, 2020|Categories: Storie di una Piccola Erboristeria|

Da ogni minuscolo germoglio nasce un albero con molte fronde. Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra. Ogni viaggio comincia con un solo passo. Lao Tzu Dedico queste riflessioni a tutti coloro che piano piano sono tornati nei loro uffici, abbandonati di corsa e improvvisamente, in fuga dal contagio. Probabilmente avete sentito la polvere e il tempo sulle vostre narici e tutto vi sembrava immobile e congelato.... . Ora siamo nuovamente in allerta; un passo alla volta torniamo a muoverci intorno a pochi metri e vicino a casa, ci sembrava di poter ricominciare e invece .... [...]

1110, 2020

Sant’Antonio – Capitolo 13

Ottobre 11th, 2020|Categories: Storie di una Piccola Erboristeria|

Lo metto qui, vicino a Sant’Antonio ‘La libertà sta anche in questo: aprire gli occhi al giorno senza aspettarsi nulla. Perché la vita ti da’ quello che vuoi quando impari a godere di quello che hai’. Maria Luna Gitana Lo metto qui, vicino a Sant’Antonio. È il mio buono sconto da 10€ che rilascio con la tessera fedeltà. La signora Anna lo mette vicino a Sant’Antonio, l’immaginetta che tiene nel portafoglio; ‘che non si sa mai...’ . È tutta contenta dell’omaggio e potrà farsi un bel regalo alla visita successiva. È per questo che lo conserva vicino a Sant’Antonio: [...]

2109, 2020

Piove – Capitolo 12

Settembre 21st, 2020|Categories: Storie di una Piccola Erboristeria|

Tu sei in tutta la natura, e io non ti so guardare. ( Da ‘Su questo lago’, in ‘Ritagli di Giornale’, di Mattia Carminati). Dal diario di Mandorla, 28 08 2020. Piove. Magia. Sono seduta sulla seggiolina in legno del mio balconcino qui in montagna, affacciata al bosco e ai colori del Sorbo degli Uccellatori: arancione acceso come il mio ombrellone. E piove. È un tipico temporale estivo di un tipico pomeriggio a Roncobello in agosto. Non credo di conoscere momenti più speciali di questi. Tutti sonnecchiano qui, anche il mio cane similconiglio Jack. Io mi godo il rumore [...]

2908, 2020

Un bosco per amico – Capitolo 11

Agosto 29th, 2020|Categories: Storie di una Piccola Erboristeria|

‘Ti ricordi quelle sere sotto l’albero di noce mi dicevi a bassa voce.... ‘ ( Canto popolare ) Chi viene a stare a Roncobello è perché è amico dei boschi. Se non c’è mai stato prima e ci capita per caso li scopre. Qui siamo in Alta Valle; ci torna chi ci è nato; ci viene chi cerca silenzio e contemplazione. Niente rumori, feste, musica e cose da vacanze. Qui comandano i caprioli, i gufi, le volpi e la vegetazione di questa valle. Si vive lentamente. D’estate come d’inverno. Si ha bene il senso del tempo e della fatica; [...]

1708, 2020

Quando la montagna parla – Capitolo 10

Agosto 17th, 2020|Categories: Storie di una Piccola Erboristeria|

La buona pioggia viene nella stagione in cui la primavera ritorna; le nuvole si addensano, ed essa si insinua dolcemente, come un sospiro notturno, e cade lieve sulla terra. ( Du Fu ,poeta cinese 712-770 d.c.) Come oramai le mie fedelissime Mandorle sanno, in questi giorni di vacanza agostana sono a Roncobello. Un paesino nell’alta valle Brembana, immerso nel grande Parco delle Orobie. Ho conosciuto questa valle e i suoi monti grazie a mio marito che li ha sempre frequentati sin da quando era in fasce. Io donna d’acqua, segno del Cancro, fedele alla Luna ho faticato ad abituarmi [...]

2205, 2020

Come in un vaso – Capitolo 9

Maggio 22nd, 2020|Categories: Storie di una Piccola Erboristeria|

In questi giorni ricevo tanti clienti appesantiti dall’ansia. Mi è stato detto che si chiama ‘Sindrome da sequestro’. È la conseguenza di una chiusura forzata in un contesto di paura e solitudine. Ognuno può manifestare i sintomi di questa Sindrome in modi diversi. I più comuni sono ansia, paura (addirittura panico), difficoltà a dormire, aggressività. E così rimaniamo al sicuro nella nostra tana, un guscio protettivo che non ci fa paura ma che ci chiude alla vita in solitudine e non fa che aumentare i sintomi sbagliati. Perciò crediamo di stare meglio e invece stiamo peggio. Come quella donna, [...]

Francesca:

“Nella mia Erboristeria si comprano doni per regalare felicità e si riprende contatto con il profumo dell’Erba, dei capolini di Camomilla e del Fieno”

Pensati per te